AREA RISERVATA

Per effettuare il login è sufficiente compilare i campi sottostanti.

Rinnovato l'AEC industria!

Lo scorso 30 luglio, dopo anni di incontri e proposte di rinnovo, è stato firmato il nuovo l’AEC del settore industria e cooperazione

Per la prima volta infatti la delegazione industriale ha accolto, in sede di discussione, una variazione – in meglio – delle norme contenute nell’AEC del Commercio. Ci riferiamo al contenuto dell’articolo 2 dell’AEC a proposito del quale è stata accolta l’istanza di ridurre dal 20 al 15% la variazione di media entità e, cosa ben più importante, prevedendo l’assenso dell’agente per la riduzione.

Le altre principali novità contenute nel testo sono le seguenti:

- l'art 2 è stato modificato in maniera favorevole prevedendo anche per le medie variazioni l'assenso da parte dell'agente; ed è stato esteso il periodo temporale in cui le variazioni di lievi entità possano essere considerate come un’unica variazione;

- è stata apportata una riduzione dal 20% al 15% del valore della media entità;

- il patto di prova che nel caso di più mandati consecutivi può essere inserito solo sul primo mandato;

- il campionario potrà essere addebitato solo per determinati motivi non dovuti alla normale usura;

- il tempo per comunicare l'eventuale rifiuto degli ordini da parte della mandante passa da 60 a 30 giorni;

-in caso di ritardo nel pagamento delle provvigioni gli interessi per il ritardo sono quelli previsti dal D.Lgs. 231/2002 e successiva modifica D.Lgs. n.192 del 9/11/2012;

- inserimento del diritto alle indennità anche per il raggiungimento della pensione vecchiaia Inps;

- la possibilità di sospendere il rapporto di agenzia in caso di gravidanza o di adozione o affidamento è stato esteso a 12 mesi.

- prevista la costituzione di commissioni per lo studio di un ente bilaterale degli agenti e rappresentanti e per lo studio di una forma di assistenza sanitaria integrativa;

- il calcolo della Indennità meritocratica che, nonostante non rispetti i requisiti previsti dal codice e dalla normativa europea, in taluni casi è notevolmente superiore alla attuale.

Il testo dell'Accordo è disponibile nella sezione di scaricamento documenti.

Sarà presto disponibile la versione definitiva dell'Accordo Economico Collettivo sottoscritto dalle parti sociali.

NEWSLETTER

Per iscriverti alla nostra newsletter è sufficiente inserire la tua email nel campo sottostante.
Copyright © 2014 - Tutti i diritti riservati FENYCI